Il servizio riempimento volto racchiude tutti i trattamenti che possono volumizzare il viso.

Con il passare degli anni il collagene tende a diminuire sotto la pelle e progressivamente il viso appare più stanco e svuotato.

Vediamo di capire quali sono i trattamenti che riempiono il volto, quando sono indicati e per chi.



Filler

Mentre molti filler facciali forniscono risultati immediati, alcuni di essi richiederanno diversi trattamenti nel corso di settimane o mesi per ottenere benefici ottimali, seguiti da ritocchi occasionali.

I riempitivi comunemente usati includono:

Acido ialuronico (HA)

Questa sostanza gelatinosa si trova naturalmente nel corpo. È usata per "rimpolpare" la pelle, aggiungendo volume a punti come le guance e levigando le rughe, specialmente intorno agli occhi, alle labbra e alla fronte.

Idrossiapatite di calcio (CaHA)

Questo riempitivo utilizza calcio (sotto forma di particelle microscopiche) e lo aggiunge a un gel che viene quindi iniettato. Il gel ha una consistenza più spessa dell'HA, che lo rende più adatto alle rughe profonde. I risultati di CaHA tendono a durare circa un anno.

Acido poli-L-lattico

Questo acido biodegradabile aiuta a stimolare la produzione di collagene della pelle, invece di "riempire" le rughe. Ciò conferisce compattezza alla pelle e riduce la comparsa di rughe. Questo filler viene utilizzato per trattare le rughe profonde e aumentare il volume in cui il grasso è stato perso. Funziona gradualmente, ma può fornire risultati per almeno due anni, rendendolo un riempitivo semipermanente.

Polimetilmetacrilato (PMMA)

Questo riempitivo è costituito da palline (chiamate microsfere) e collagene che rimpolpano la pelle. Sebbene questo tipo di riempitivo sia considerato permanente, con risultati della durata di cinque anni, di solito non è la prima scelta dei medici perché i filler dermici a lunga durata d'azione, hanno tassi più elevati di complicanze, come infezione e noduli.

Iniezioni di grasso autologo (innesto di grasso)

Questa tecnica prende il grasso da parti del corpo, come i glutei, e lo inietta nelle aree del viso per il riempimento. Il prelievo del grasso viene effettuato in anestesia locale con una cannula sottile.

La microcannula è collegata a una siringa che viene maneggiata dall’operatore in modo da dosare la pressione negativa di aspirazione per ottenere un grasso ancora vitale e ideale per il trapianto.

Dopo il prelievo, il grasso nella siringa viene fatto sedimentare e poi centrifugato per ottenere solo grasso purificato.
Viene effettuata l’iniezione con siringhe molto piccole (da 1 ml per il viso, a 3-5 ml per il corpo) collegate a un cannule sottilissime (1-2 mm) che consente di controllare meglio le piccole quantità di grasso che vengono depositate nella zona ricevente.

Il grasso viene depositato a tutti i livelli in piccoli tunnel in modo da creare un aumento strutturale della zona da aumentare e favorire il massimo attecchimento.

Telefono
Whatsapp
Email